0844 277 277 Lu-Ve ore 8-18
CSS Assicurazione

La CSS vende gli Affari aziendali alla Zurich Svizzera

Comunicazione ai media, 15 gennaio 2020

La CSS Assicurazione vende i suoi Affari aziendali alla Zurich Svizzera. L'acquirente assume un portafoglio di circa 30‘000 PMI. Le collaboratrici e i collaboratori degli Affari aziendali ottengo-no un nuovo impiego.

La CSS Assicurazione vende i suoi Affari aziendali alla Zurich Svizzera con effetto a metà anno 2020. La Zurigo Compagnia di Assicurazioni SA rileva e continuerà a gestire tutti i contratti della CSS Assicu-razione SA nell’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni secondo la Legge sull’assicurazione con-tro gli infortuni (LAINF), nell’assicurazione infortuni complementare secondo la Legge sul contratto d’assicurazione (LCA) e nell’assicurazione collettiva d'indennità giornaliera in caso di malattia secondo LCA. Non sono interessate dalla vendita l’Assicurazione collettiva d'indennità giornaliera in caso di malattia secondo LAMal e i contratti quadro di aziende per l’assicurazione complementare (LCA) per assicurati individuali. Con la transazione la CSS crea le premesse per concentrarsi in futuro sulla sua attività principale e portare avanti il posizionamento in veste di partner per la salute.

30'000 PMI passano alla Zurich Svizzera

Il portafoglio comprende circa 30'000 clienti dal segmento delle piccole e medie imprese. Zurich Sviz-zera proseguirà le loro polizze alle stesse condizioni. La CSS è convinta di aver trovato la miglior solu-zione per i clienti e i collaboratori. Philomena Colatrella, CEO della CSS Assicurazione: «Zurich Svizze-ra è un partner di comprovata competenza nell'assicurazione d’indennità giornaliera in caso di malattia e nell'assicurazione infortuni, che assisterà le aziende in maniera completa. Le collaboratrici e i colla-boratori degli Affari aziendali otterranno presso la Zurich Svizzera una prospettiva professionale».

Nuovo impiego per le collaboratrici e i collaboratori

68 collaboratrici e collaboratori passano alla Zurich Svizzera. Continueranno a essere occupate nelle sedi attuali a condizioni comparabili. Per ulteriori 9 collaboratrici e collaboratori la CSS cerca insieme alla Zurich Svizzera una soluzione successiva.

La vendita avverrà con riserva dell’approvazione ufficiale da parte dell’Ufficio federale della sanità pub-blica (UFSP) e dell’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA).