Sangue: le sue componenti e i suoi compiti vitali

738788093 738788093

Trasportare sostanze nutritive, difendere l’organismo da malattie, chiudere ferite: il sangue riveste una serie di funzioni vitali e presenta diverse componenti. Una panoramica.

Le componenti del sangue

Il sangue è costituito per metà da acqua. Seguono con il 43% i globuli rossi. Le altre componenti sono proteine, piastrine, grassi, zuccheri, sale da cucina e globuli bianchi. La percentuale di questi ultimi corrisponde solo allo 0,07%. Le cellule del sangue, vale a dire i globuli rossi, bianchi e le piastrine, sono formate dalle cellule staminali ematopoietiche nel midollo osseo. Soltanto una volta maturate, le cellule del sangue entrano nel sangue dove ricoprono funzioni vitali.

Quali compiti ha il sangue

Il sangue viene definito un «organo fluido». Una persona adulta ne ha 5-6 litri, il che corrisponde a circa l’8% del peso corporeo. Il sangue è sempre in movimento e viene trasportato praticamente in ogni angolo del corpo tramite un’incredibile rete lunga circa 96’000 chilometri, ricoprendo funzioni vitali:

  • il sangue trasporta sostanze nutritive dal tratto intestinale alle cellule del corpo, rifornendole di energia.
  • il sangue conduce sostanze di rifiuto agli organi deputati alla depurazione, come i reni e fegato.
  • il sangue fa sì che il calore giunga a tutti gli organi e che l’eccedenza sia espulsa tramite la pelle. In questo modo l’organismo umano funziona a una temperatura ideale di 37 gradi Celsius.
Combatte gli agenti patogeni

In particolare lo fanno i globuli bianchi. Questi danno subito l'allarme se notano intrusi nocivi, attivando così il sistema immunitario del corpo.

Guarisce le ferite

Se ci si taglia al dito o in caso di escoriazione cutanea, si forma rapidamente una crosta protettiva composta da sangue coagulato. Le piastrine e le proteine dal plasma sanguigno sono responsabili della coagulazione. Il siero sanguigno, o più semplicemente siero, è plasma privo di fibrinogeno che ricopre un ruolo basilare nella coagulazione del sangue. Il siero sanguigno liquido si forma quando la coagulazione è terminata.

Il sangue è sempre in movimento e viene trasportato praticamente in ogni angolo del corpo tramite un’incredibile rete lunga circa 96’000 chilometri.

Cos’è il plasma sanguigno

Per trasportare le cellule del sangue attraverso il corpo occorre il plasma sanguigno, la parte liquida, leggermente giallognola e torbida del sangue. Oltre all'acqua, il plasma sanguigno contiene anche grassi, sali minerali, ormoni e proteine. La principale proteina del plasma è l'albumina, che lega l'acqua mantenendo costante la parte liquida all’interno e all’esterno dei vasi sanguigni.

Per quale ragione il sangue è rosso

I globuli rossi, che assomigliano a dischi biconcavi, sono formati da un buon 90% di emoglobina. Questa viene anche denominata colorante del sangue. Non c’è da stupirsi: con il suo elevato tasso di ferro l'emoglobina conferisce al sangue il suo caratteristico colore rosso. Ma non solo: l’emoglobina è in grado di trasportare l’ossigeno nel corpo garantendo così la funzionalità delle singole cellule. Affinché il corpo sia in grado di formare emoglobina occorrono sufficienti quantità di ferro, vitamina B12 e acido folico.


Fonti:

Cosa vorrebbe leggere?

Ben assistiti con la CSS

Al medico o meno?
Verifichi i suoi sintomi di malattia e ottenga un consiglio medico.
Scoprire myGuide
Trovi l’ospedale migliore
Il confronto fra ospedali della CSS aiuta nella scelta. 
Avviare QualiCheck
L’operazione è necessaria?
Si procuri una seconda opinione gratuita, facilmente e celermente.
Verificare adesso